DI COSA SI TRATTA

VIOLENZA SULLE DONNE, ORA BASTA!

#FreeZone si propone l’obiettivo di “permeare” la società civile diffondendo messaggi adeguati a modificare la percezione socialmente diffusa dei ruoli maschili e femminili, tuttora ancorati ad una narrazione arcaica ma sorprendentemente aggressiva del ruolo delle donne, basata su pregiudizi, stereotipi, forme di sessismo, che sono alla base dei femminicidi, fenomeni esperiti nel corso della vita da oltre 6.788.000 di donne in Italia nella fascia d’età tra i 16 e i 70 (cfr.: Indagine Istat – DPO novembre 2016). È del tutto evidente, e la Convenzione del Consiglio d’Europa sulla Violenza Contro le Donne Istanbul, 2011) lo ribadisce in maniera estremamente chiara, che la violenza contro le donne ha “naturastrutturale”, in quanto “basata sul genere”, e che c’è dunque bisogno di mettere in campo interventi diversificati, capaci di permeare e modificare la cultura diffusa, humus dal quale la violenza di genere trova scaturigine e linfa.

#FREEZONE

#FreeZone è una zona libera dagli stereotipi, libera dai doveri della conformità, per provare un percorso autentico alla scoperta di sé e dell’Altro in maniera quanto più serena e paritaria, riconoscendo il valore delle differenze, dando spazio al confronto. L’obiettivo di #FreeZone si perseguirà grazie l’introduzione della didattica del linguaggio cinematografico, audiovisivo, artistico e della comunicazione nelle scuole, ma non solo. Il progetto prevede anche la formazione di un personale docente capace di poter formare quelli che saranno gli adulti di domani. Dopo l’evento di presentazione, #FreeZone diventa itinerante, animando eventi dedicati in non meno di 10 diversi territori. I Comuni di Tagliacozzo, Pratola Peligna e Sulmona garantiscono la possibilità di ospitare detti eventi in sedi prestigiose: il Teatro Talia di Tagliacozzo, il Teatro Comunale di Pratola Peligna e il festival organizzato da La Diosa a Sulmona. I territori di Avezzano, L’Aquila, Celano, sui quali si collocano le scuole coinvolte nell’ATS, saranno altresì target privilegiati della campagna di diffusione.